Tariffe Doganali

La Repubblica d’Albania partecipa a diverse convenzioni in materia doganale, accordi internazionali in matteria di libero commercio ed in accordi bilaterali con le amministrazioni omologhe di altri paesi. Il Governo Albanese ha firmato un accordo di libero scambio con la UE anche in relazione all’Accordo di Stabilizzazione e Associazione. Agreement with member states of CEFTA 2006 – Central European Free Trade Agreement (CEFTA); Free Trade Agreement tra la Repubblica d’Albania ed i paesi facenti parte dell’EFTA. Le tariffe vengono applicate a tutti i prodotti come previsto dalla legge n. 9981 dell’8 settembre 2008 “Sull’approvazione del livello delle tariffe doganali”. Le disposizioni relative alle tariffe costituiscono la parte essenziale di tutta la legislazione doganale, esse vengono aggiornate frequentemente, in conformità alla prassi internazionale ed in linea con le politiche di liberalizzazione interna. In conformità all’ASA, il combinato disposto per il 2015 è aggiornato in conformità al CN 2015 della UE. I livelli di tariffazione in Albania sono in processo di liberalizzazione. I livelli di tariffazioni di base (livelli MFN applicati in Albania) sono quattro: 0%, 2%, 10% e 15%. L’aliquota massima del 15% è applicata, a titolo esemplificativo e non esaustivo, sui seguenti prodotti: tessuti, gioielli e alcuni prodotti alimentari. L’aliquota più bassa (0%) viene applicata principalmente per aiuti umanitari e apparecchiature per lo smaltimento ed il trattamento dei rifiuti. L’Albania e l’UE hanno iniziato ad applicare l’accordo sul libero scambio dal 1° dicembre 2006. Secondo questo accordo, l’Albania e l’UE hanno stabilito un approccio asimmetrico con riferimento all’apertura del mercato per i prodotti industriali e agricoli. Pertanto, l’Albania doveva abolire definitivamente tutte le tariffe doganali applicate ai prodotti industriali ed applicherà una liberalizzazione più concreta nel settore dei prodotti agricoli, da parte sua l’UE garantirà una rapida apertura del suo mercato ai prodotti industriali e agricoli provenienti dall’Albania. L’Albania ha abolito interamente i dazi doganali sui prodotti industriali nonché su di un numero molto limitato di prodotti sensibili di maggior consumo. Per questi ultimi prodotti, i dazi doganali sono stati ridotti del 20% del tariffario MFN (most favorite nation), e a partire dal 1 dicembre del 2010 i dazi sono pari a zero. Tutti gli altri impegni in materia di tariffe e di altri aspetti del commercio dei prodotti agricoli sono stati compiuti e riflettono pienamente le prescrizioni e la forma di liberalizzazione, di cui all’accordo sottoscritto, come ad esempio:

  • completa abolizione dei dazi doganali su alcuni prodotti agricoli, sui prodotti agricoli lavorati così come sui prodotti della pesca;
  • riduzione della tariffa MFN divisa in due periodi per un gruppo di prodotti quali (iii) le importazioni nei limiti delle quote stabilite, senza dazi doganali.

L’UE ha eliminato tutti i dazi doganali sui prodotti industriali e sulla maggior parte dei prodotti agricoli, esclusi alcuni particolari prodotti quali lo zucchero (che ha quote personalizzate), prodotti agricoli freschi trasformati, (per i quali l’UE continua ad applicare un regime combinato di importazione) e alcuni tipi di pesci d’acqua dolce o pesce in scatola. Tuttavia, nel perseguimento della dichiarazione della Comunità Europea sulle misure commerciali eccezionali, all’Albania è concesso il diritto di sfruttare i benefici preferenziali in materia di esportazioni, quali risultanti dall’accordo interinale sul libero scambio e dal regolamento CE n.2007/2000. In base a questo regolamento, i dazi doganali sui prodotti agricoli esportati allo stato naturale sarà interamente abolito da parte della UE, ciò implica che l’Albania possa beneficiare di un regime più liberale degli scambi.